Mercoledì 25 novembre 2015, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare della Spagna, General del Aire F. Javier Garcia Arnaiz, è giunto presso la Base Aerea di Sigonella, per valutare la prontezza operativa degli assetti del proprio Paese ivi dislocati nell’ambito dell’Operazione Militare Navale dell’Unione Europea nel Mediterraneo Centromeridionale (“EUNAVFORMED“). La visita è seguita a quella di pochi giorni fa del Ministro della Difesa Pedro Alvarez de Eulate Morenes e dei vertici della Difesa Spagnola.

Il Gen. Arnaiz è stato accolto dal Comandante del 41° Stormo Antisom e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Federico Fedele il quale ha illustrato le principali attività assicurate dallo Stormo e dall’Aeroporto, consistenti nel contrastare la minaccia subacquea e navale nell’area mediterranea – e nel fornire il servizio di ricerca e soccorso in mare a lungo raggio – e nel dare supporto agli assetti ivi rischierati, come nel caso specifico a quello della Spagna.
Al termine della presentazione il Gen. Arnaiz ha visitato le infrastrutture del rischieramento spagnolo e incontrato il personale ivi dislocato, esprimendo parole di apprezzamento e di gratitudine per le attività di supporto fornite ai propri connazionali a Sigonella da parte dell’Aeronautica Militare Italiana.

Nell’ambito dell’Operazione EUNAVFORMED, l’Aeroporto di Sigonella, da Settembre 2013, ha fornito e continua a fornire il proprio supporto ai diversi assetti stranieri che si avvicendano nell’ambito delle attività di Frontex e Triton, provenienti da Grecia, Portogallo, Islanda, Regno Unito, Spagna, Francia, Svezia, Olanda.

Fonte: UCOM Aeronautica Militare, 41° Stormo

Rispondi