Ieri, dopo 10 ore di dibattito con 397 voti a favore e 223 contrari, il Parlamento inglese, House of Commons, ha autorizzato l’uso dei Tornado della Royal Air Force anche sulla Siria. I Tornado GR4 hanno così svolto la prima missione di attacco contro obiettivi di ISIS in territorio siriano.

Nella notte quattro RAF Tornado GR Mk.4, supportati da una aerocisterna Voyager e un velivolo da ricognizione a pilotaggio remoto UAV Reaper, insieme ad altri velivoli della coalizione hanno attaccato sei obiettivi presso il campo petrolifero di Omar a 35 miglia dal confine con l’Iraq impiegando munizionamento di precisione Paveway IV. Il campo petrolifero di Omar è uno dei più grandi e importanti per il finanziamento di ISIS.

Ricordiamo che la Royal Air Force partecipa alla coalizione anti-ISIS da Ottobre 2014 e fino a questa notte aveva condotto solo operazioni aeree sull’Iraq. I velivoli sono basati presso l’aeroporto militare inglese di RAF Akrotiri a Cipro.

Fonti della BBC hanno dichiarato anche che sei Eurofighter Typhoon e un Tornado sono partiti questa mattina dalla base aerea scozzese di RAF Lossiemouth per unirsi ai velivoli già presenti in zona d’operazioni.

Rispondi