Il 12 luglio 2016, il Contrammiraglio Giuseppe Berutti Bergotto, Force Commander di EUNAVFOR MED, è stato in visita all’Aeroporto e al 41° Stormo Antisom dell’Aeronautica Militare di Sigonella, allo scopo di verificare la prontezza operativa e il supporto fornito dalla Base Aerea Siciliana nell’ambito della citata Operazione Militare Navale dell’Unione Europea nel Mediterraneo Centromeridionale contro i trafficanti di esseri umani.

Il Contrammiraglio Bergotto è stato ricevuto dal Comandante dell’Aeroporto, Colonnello Pilota Federico Fedele, che ha provveduto ad illustrare all’ospite il ruolo e le attività della Base Aerea. Unitamente ai componenti della Forward Operating Base (FOB), costituita su Sigonella proprio per Eunavfor Med, sono state affrontate ed approfondite le questioni e le problematiche connesse con la presenza sul sedime degli assetti stranieri, impiegati nelle attività dell’operazione Europea, di Lussemburgo, Spagna e Portogallo. Quest’ultimo Paese da poco tempo ha concluso le attività da Sigonella.

A seguire, prima di un tour della base, la visita al personale e alle infrastrutture dei rischieramenti Spagnolo, Lussemburghese e dei velivoli a pilotaggio remoto (APR) “Predator”.

Prima di lasciare Sigonella, il Contr. Berutti Bergotto ha firmato l’albo d’onore del 41° Stormo dove – a futura memoria – ha lasciato parole di apprezzamento per l’opera svolta dall’Aeronautica Militare di Sigonella e dal proprio personale nelle attività di concorso e supporto fornite giornalmente nell’ambito dei flussi migratori in salvaguardia della vita umana.

Il Comando Aeroporto di Sigonella, gerarchicamente dipendente dal Comando Forze di Supporto e Speciali dell’Aeronautica Militare di Roma, ha il compito di fornire il supporto tecnico, logistico, amministrativo ed operativo al 41° Stormo Antisom ed ai Reparti rischierati ed in transito sull’omonima Base Aerea, assicurando – al contempo – i servizi necessari per il sicuro ed efficace svolgimento delle attività di volo. Inoltre, è responsabile della fornitura dei servizi del traffico aereo all’interno della zona di controllo (CTR) denominata Catania, che comprende i cieli della Sicilia orientale e dei mari adiacenti, ivi compresi gli Aeroporti di Sigonella, Catania-Fontanarossa e Comiso.

Fonte e photo credits: UCOM Aeronautica Militare, 41° Stormo

Rispondi