Lo Utti Jaeger Regiment delle Forze Armate finlandesi ha organizzato una esercitazione internazione invernale in Lapponia che si terrà dal  29 Febbraio al 18 Marzo 2016. L’esercitazione con unità di elicotteri e forze speciali sarà composta da tre fasi: la Cold Blade 2016, la Northern Griffin 2016 e la Eno 2016.
L’esercitazione vedrà la partecipazione di 14 elicotteri, 170 mezzi terrestri e circa 350 tra uomini e donne provenienti dalle Finnish Defence Forces e dal Finnish Border Guard, oltre al personale delle nazioni partner.

L’obiettivo dell’esercitazione è di incrementare gli skills operativi del personale elicotteristico e delle forze speciali in ambiente invernale ed artico, tramite la Cold Blade 2016 e la Eno 2016 che si occuperanno della parte aerea e la Northern Griffin che si occuperà delle operazioni speciali.

La Cold Blade 2016 è la nona edizione delle esercitazioni elicotteristiche che vengono svolte sotto l’egida dell’EDA – European Defence Agency Helicopter Exercise Programme. Dopo il successo dell’ottava edizione che si è svolta in Italia a Viterbo a Luglio del 2015 (Italian Blade 2015), quest’anno sarà la prima volta che l’esercitazione verrà svolta in ambiente invernale con presenza di neve e temperature artiche. Oltre alle attività di volo gli equipaggi degli elicotteri saranno impegnati in attività di sopravvivenza in Lapponia.
Per la Finlandia parteciperanno sei elicoteri NH90, per la Germania due elicotteri CH-53GA.
Gli obiettivi fondamentali della Cold Blade 2016 sono quelli di incrementare e migliorare l’interoperabilità tra gli equipaggi elicotteristici europei in un contesto invernale non permissivo in missioni di supporto alle forze terrestri e di recupero del personale, di giorno come di notte.

L’esercitazione Eno 2016, che si terrà dall’8 al 16 Marzo 2016, vedrà impiegati gli elicotteri finlandesi MD-500 con i loro equipaggi che si addestreranno nella zona nord occidentale della Lapponia.

L’esercitazione Northern Griffin vedrà in azione personale delle forze speciali della Finlandi, dell’Estonia e degli USA in attività di ricognizione, combattimento e sopravvivenza, anche con una fase live a fuoco che si terrà sui poligoni appositamente attrezzati in Lapponia.

Rispondi