Il 16 marzo scorso, al 32° Stormo di Amendola, si è svolta un’importante attività di volo a carattere addestrativo con velivoli F-35 Lightning JSF in dotazione al 13° Gruppo Volo e con velivoli T-346A del 61° Stormo di Galatina.

Questa attività congiunta è stata organizzata allo scopo di approfondire i principali temi di interesse comuni nel campo dell’addestramento avanzato al fine di preparare al meglio i piloti neo-brevettati destinati ai sistemi d’arma di quarta e quinta generazione.

All’addestramento ha preso parte anche il nuovo velivolo G550 CAEW – Conformal Airborne Early Warning di Pratica di Mare anche esso di recente acquisizione. Tutto l’attività è stata coordinata dal personale controllore della Difesa Aerea.

Il 32° Stormo, primo Reparto in Europa ad acquisire i velivoli F-35, svolge inoltre attività operativa, addestrativa e tecnica degli aeromobili a pilotaggio remoto Predator, al fine di acquisire e mantenere la capacità di effettuare operazioni ISTAR nazionali e di coalizione. Inoltre, fornisce e completa, attraverso i velivoli MB-339, l’addestramento dei piloti di APR – Aeromobili a Pilotaggio Remoto in modo da assicurare un adeguato livello addestrativo su velivoli a pilotaggio tradizionale.

F-35A italiani e T-346

Il 61° Stormo dipende dal Comando Scuole/3^Regione Aerea di Bari. Provvede alla formazione, per il conseguimento del Brevetto di Pilota Militare, degli Allievi Piloti dell’A.M. e alla formazione pre-operativa del personale navigante e concorre, con i propri assetti, all’attività operativa della F.A. secondo le modalità richieste.​

Fonte e photo credits: UCOM Aeronautica Militare

Rispondi