Germania e Norvegia hanno ufficialmente siglato l’accordo per entrare a far parte, insieme ad altre nazioni europee della NATO, del consorzio che opererà la futura flotta da rifornimento in volo composta da 11 velivoli Airbus Defence & Space A330 Multi-Role Tanker Transports (MRTT). Questi aerei saranno acquistati ed operati in maniera congiunta da parte delle nazioni del consorzio.

Il programma partito nel 2012 e curato dalla European Defence Agency, conta al momento oltre alla Germania e alla Norvegia anche l’Olanda e il Lussemburgo.

I primi due Airbus A330 MRTT sono già stati ordinati, cinque sono nel piano di acquisto e quattro sono in opzione. I numeri definitivi potrebbero variare a seconda del numero delle nazioni partecipanti al programma. Le prime consegne sono previste per il 2020 a partire dalla linea di conversione “tanker” dell’Airbus di Getafe, vicino Madrid.

Il programma, Multinational MRTT Fleet (MMF), siglato dall’Airbus e dalla OCCAR, l’organizzazione europea congiunta per la cooperazione in materia di armamenti, tende a fornire ai partner NATO di una flotta per il rifornimento in volo, un pò come fatto con la flotta degli E-3A Sentry Awacs della NATO di Geilenkirchen. I nuovi velivoli da rifornimento in volo (a anche trasporto) aiuteranno ed incrementeranno notevolmente le capacità operative europee nel campo del rifornimento in volo e del trasporto di truppe e materiali.

Ricordiamo infatti che solamente Italia (KC-767A), Francia (KC-135F) ed Inghilterra (A-330 MRTT) possono vantare una vera capacità di rifornimento in volo con le rispettive flotte di tankers.

I nuovi Airbus A330 MRTT europei saranno basati presso l’aeroporto militare di Eindoven, in Olanda, anche sede dell’European Air Transport Command (EATC) che potrebbe supervisionare la gestione e l’operatività di questi aerei.

Rispondi