Il 25 Febbraio 2016, il primo AgustaWestland HH-101A Caesar è entrato ufficialmente nella flotta operativa degli elicotteri dell’Aeronautica Militare Italiana. Il nuovo e potente elicottero è assegnato al 15° Stormo SAR di Cervia, dove con una cerimonia alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Gen. SA Pasquale Preziosa, è stato preso in carico dal personale dello Stormo che ha completato l’addestramento del primo team di piloti ed istruttori militari.

Al momento la Forza Armata ha previsto la messa in linea di 15 macchine, delle quali quattro già consegnate dalla divisione Elicotteri di Finmeccanica e provenienti dalla linea di assemblaggio di Yeovil (Regno Unito).

Gli HH-101A Caesar, configurazione degli AW101 riservata all’Aeronautica Militare italiana, saranno impiegati per compiti di search and rescue, combat search and rescue, personnel recovery, supporto alle operazioni con le forze speciali, slow mover interceptor, trasporto tattico, evacuazione sanitaria e altri ruoli a supporto della popolazione civile. L’elicottero naturalmente sarà un assetto estremamente importante caratterizzato da una elevata proiettabilità, anche fuori dai confini nazionali (Operazioni Fuori Confini Nazionali – OFCN).

Dalla consegna delle prime macchine ad oggi la Forza Armata ha raggiunto la piena autonomia adddestrativa tramite il suo 81° Centro Addestramento Equipaggi (CAE) e le prime capacità operative per quanto riguarda la Slow Mover Interceptor (SMI), l’Evacuazione Medica (Medevac) ed il Trasporto Tattico-Utility.

Sicuramente la flotta di AgustaWestland HH-139A (e nel prossimo futuro con il 149) e HH-101A permetterà all’Aeronautica Militare di fare un notevole passo avanti in termini di tecnologia e capacità operativa nel settore elicotteristico, sia per attività in condizioni particolarmente avverse sul territorio nazionale sia per missioni all’estero.

Photo credits: UCOM Aeronautica Militare e AgustaWestland / Finmeccanica

Rispondi