Alle ore 10.00 una telefonata al 118 ha dato inizio all’esercitazione “Efésto 2016” che ha visto protagonisti personale e mezzi dell’Aeronautica Militare (Accademia Aeronautica e 9° Stormo di Grazzanise), il Comune di Pozzuoli, il Servizio 118, la Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana e gli studenti di tre Istituti Superiori di Pozzuoli, il liceo Virgilio, l’Istituto Tassinari e il Petronio.

L’esercitazione, giunta alla seconda edizione, ha consentito di addestrare il personale della Forza Armata a pianificare e gestire le attività di supporto alla popolazione civile in caso di emergenza e calamità naturali, di aggiornare i piani di emergenza e verificare le modalità di coordinamento con gli altri Enti del territorio coinvolti.

Essa si è articolata in una simulazione di allestimento di un Posto Medico Avanzato (PMA) con doppio triage:
– 1° livello, effettuato dal personale direttamente a Pozzuoli sul luogo della catastrofe simulata;
– 2° livello, effettuato dal personale all’interno del PMA, con l’obiettivo di stabilire l’ordine di evacuazione verso gli ospedali o strutture cliniche alternative, tramite elicottero del 9° Stormo di Grazzanise ed eliambulanza del 118.

E’ stato inoltre allestito un Punto di Accoglienza Logistica (PAL) per assistere e ristorare gli sfollati. Nel corso dell’esercitazione il personale militare e civile ha avuto la possibilità di addestrarsi con scenari di crisi non riproducibili in altro modo se non con una attività operativa reale.

Tra i veri protagonisti della EFÈSTO 2016 ci sono stati gli studenti di tre Istituti puteolani:
– IMS Virgilio, che ha sede vicino alla Solfatara
– ISIS Tassinari, che ha sede nel centro storico di Pozzuoli
– IPSAR Petronio

Al termine della fase operativa dell’esercitazione, tutti gli studenti che sono confluiti in Accademia hanno seguito le lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche sul primo soccorso, conoscenze di base che possono essere d’aiuto nella fase immediatamente successiva ad una calamità naturale.

Il Generale di Divisione Aerea, Nicola LANZA de CRISTOFORIS ha evidenziato che la 2^ esercitazione ‘Efèsto’ rappresenta un nuovo importante passo in avanti per lo sviluppo della rete tra le istituzioni ed in particolare tra l’Accademia Aeronautica e quelle insistenti sul territorio locale per addestrarsi congiuntamente ed aiutare a parlare la stessa ‘lingua’.

“La missione dell’Accademia è quella di scegliere, formare ed ispirare comandanti e professionisti esemplari, determinati a servire con eccellenza e dedizione il nostro Paese.
Anche attraverso questa esercitazione formiamo la futura classe dirigente del Paese li ispiriamo e consentiamo loro di riflettere sulla dimensione etica e di servizio della scelta di vita che hanno posto in essere.
Senza dimenticare il risvolto pratico dell’esercitazione che consentirà di addestrare il personale della Forza Armata a pianificare e gestire le attività di supporto alla popolazione civile in caso di emergenza e calamità naturali, di verificare le modalità di coordinamento con le altre Istituzioni coinvolte e di aggiornare i piani di emergenza attraverso la sperimentazione di particolari criticità”.

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia ha dichiarato

“Anche quest’anno si è voluto affiancare l’Accademia Aeronautica per la 2^ esercitazione “Efèsto” consapevoli che nei casi di emergenza e di calamità naturali nulla può essere lasciato all’improvvisazione.
La pianificazione degli interventi, la conoscenza dei corretti comportamenti da tenere, il nutrire fiducia nella collaborazione di quanti sono chiamati a supportare la popolazione nei momenti in cui l’evento si manifesta, rappresentano gli elementi necessari per non lasciarsi prendere dal panico che può, in taluni casi, procurare più danni di quelli dell’evento stesso.
Ai cittadini occorre fornire gli strumenti utili a comprendere quanto accade e ad assumere comportamenti adeguati al fine di evitare di mettere a rischio la propria e l’altrui sicurezza.
Insomma ogni cittadino dovrà assumere il ruolo di operatore di protezione civile ed è per questo che abbiamo accolto con immenso piacere l’iniziativa che l’Accademia Aeronautica ha messo in campo anche per quest’anno promuovendo la 2^ esercitazione Efèsto.
E’ un’ulteriore prova per verificare se la sinergia tra le varie istituzioni coinvolte conduce all’obiettivo prefissato che è quello di affrontare con una idonea preparazione qualsivoglia emergenza.
Ringrazio, dunque, l’Accademia Aeronautica promotrice di tale iniziativa e quanti hanno partecipato all’esercitazione con l’auspico che la collaborazione messa in campo possa proseguire nel tempo restituendo ai cittadini quel senso di fiducia nelle istituzioni, assolutamente necessaria per affrontare le problematiche che attanagliano la nostra società.”

Nel corso della mattinata si sono poi tenuti due seminari di formazione teorica a cura del Servizio 118 e della Protezione Civile Regionale sui piani regionali di emergenza e relativa organizzazione con il metodo AUGUSTUS.

Con questa esercitazione l’Accademia Aeronautica continua e rinnova ulteriormente il rapporto con i cittadini e le Istituzioni del territorio campano che la ospita dal lontano 1926, nelle sedi di Caserta, Nisida e Pozzuoli (dal 1962).

Una vicinanza che si è manifestata anche nei momenti più difficili, come testimoniato dalla medaglia di bronzo al valor civile conferita alla bandiera d’Istituto in occasione del sisma del 23 novembre del 1980 per lo straordinario impegno di tutto il personale che, “nonostante le difficoltà ambientali, si prodigava, sin dal momento della costituzione dei primi centri operativi, con spirito di abnegazione e grande professionalità, intervenendo con uomini e mezzi alle operazioni di soccorso e garantendo il necessario supporto logistico ai servizi essenziali”.

Testo: Aeronautica Militare
Immagini: Raffaele Fusilli

A proposito dell'autore

Raffaele Fusilli (Portici-Napoli, 10 Marzo 1957) è un fotoreporter free-lance, già accreditato presso gli Stati Maggiori di Aeronautica Militare, Esercito Italiano e Marina Militare, i Comandi Generali dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo delle Capitanerie di Porto e della Guardia di Finanza, la Polizia di Stato, il Dipartimento della Protezione Civile, la Marine Nationale francese e la United States Navy. Opera di prevalenza in contesti militari aeronavali e terrestri sia nazionali che esteri senza tuttavia escludere quelli civile, industriale e motoristico-sportivo; in quest’ultimo ambito, ha operato, tra l’altro, nelle gare italiane del Mondiale Superbike 2012/13, nel Panerai Classic Yachts Challenge - Vele D’epoca A Napoli, XI Edizione - nonché nel torneo di tennis Capri Watch Cup 2015.

Post correlati

Rispondi