Nei giorni scorsi, a circa 20 nm ad est di Catania, si è svolta l’ennesima brillante e delicata operazione di evacuazione medica (MEDEVAC) in favore di una migrante irregolare partoriente dalla nave porta container “HH EAST“.

La missione di soccorso è stata disposta dalla Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, con il supporto del personale sanitario del CISOM (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta) che, imbarcato sull’elicottero della Guardia Costiera ha autorizzato l’evacuazione medica e prestato i primi soccorsi alla donna.
Ricevuta la richiesta di intervento dal Comandante della nave mercantile, alle ore 18.00 circa l’elicottero in configurazione S.A.R. (ricerca e soccorso) “NEMO 11-03” nominativo rescue R.I.M.B. del 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania è decollato dalla Base etnea per dirigere verso il mercantile, che in quel momento incrociava le coste siciliane.

Alle ore 18.45 la migrante è stata trasbordata sull’elicottero tramite l’aerosoccorritore della guardia costiera ed è stata trasportata con il velivolo all’ospedale di MODICA (RG) per le cure del caso.

Ancora una volta, il tempestivo ed efficace intervento del personale della guardia costiera decollato della Base Aeromobili G.C. di Catania e la prontezza operativa ed efficienza del medico del CISOM sono stati fondamentali per consentire alla migrante ed al nascituro di ricevere in breve tempo le cure mediche del caso.

Fonte e photo credits: Base Aeromobili G.C. di Catania, CP M. Ridolfo – Capo Sezione Relazione Esterne

Rispondi