Sei F-15C Eagles sono arrivati sulla base aerea di Incirlik in Turchia lo scorso 6 Novembre 2015 a dimostrazione del supporto degli Stati Uniti alla Turchia nel mantenimento della sovranità del proprio spazio aereo e per rafforzare la sicurezza della regione.

I caccia per superiorità aerea F-15 del comando USAFE-AFAFRICA sono stati rischierati a seguito della richiesta del governo Turco di un supporto per il controllo dello spazio aereo della nazione.
Alcuni media nazionali ed internazionali hanno visto la notizia come uno schieramento contro i caccia russi SU-30 basati in Siria, cosa che è stata attualmente smentita dal Pentagono, che ha ribadito che i caccia F-15C opereranno entro i confini della Turchia.

Gli aerei provengono dal 48th Fighter Wing basato sulla RAF Lakenheath in Inghilterra, e condurranno missioni CAP – Combat Air Patrols nello spazio aereo turco insieme agli F-16 della Turkish Air Force.
A questa prima tranche si aggiungerà a giorni una seconda di altri sei caccia F-15C Eagle e sei F-15E Strike Eagle da attacco al suolo che insieme ai dodici A-10C del 75th Fighter Squadron provenienti dalla Moody Air Force Base in Georgia, già schierati ad Incirlik dal 20 Ottobre 2015, contribuiranno ai bombardamenti contro lo Stato Islamico.
Gli F-15E e gli A-10C stanno rimpiazzando i sei F-16C provenienti dalla base aerea di Aviano in Italia, che arrivarono ad Incirlik in Agosto per contribuire ai bombardamenti contro ISIS.

Foto credits: U.S. Air Force photo by Airman 1st Class Erin R. Babis/Released, by Senior Airman Nigel Sandridge/Released

Rispondi