Venerdì 31 marzo, al termine della sosta lavori invernale, la nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci ha sostato nel porto di Civitavecchia dove è stata presentata la campagna d’istruzione 2017 in favore degli allievi della prima classe dell’Accademia Navale di Livorno e degli allievi volontari in ferma prefissata (VFP 4).

Non ci occupiamo spesso di unità navali, in senso stretto del termine, se non in occasione di esercitazioni con reparti aerei, ma in questo caso vogliamo fare un omaggio a quella che è senza dubbio la nave più bella al mondo. Eh si questo è, per noi e per molti altri, l’Amerigo Vespucci l’unità navale che meglio rappresenta il connubio tra tradizione ed innovazione, i valori e la storia della nostra Marina Militare.

L’Amerigo Vespucci, come sempre, addestrerà una selezione di quelli che rappresentano i migliori giovani d’Italia. Ragazzi e ragazze che diventeranno futuri ufficiali comandanti, piloti di caccia ed elicotteri, incursori e marinai impegnati a difendere il prestigio e la sicurezza del Paese e quella internazionale.

Alla nutrita presentazione della campagna d’istruzione 2017 erano presenti il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, l’Ammiraglio Valter Girardelli, il Comandante in Capo della Squadra Navale l’Ammiraglio Donato Marzano e il Comandante dell’unità, Capitano di Vascello Angelo Patruno.

conferenza stampa Amerigo Vespucci

Conferenza stampa campagna d’istruzione 2017 Amerigo Vespucci

Un ambizioso itinerario, che porterà la nave italiana, dopo 16 anni, fin nel nuovo continente. L’Amerigo Vespucci, infatti, sosterà in alcuni porti del Nord America e del Canada in un’area di non usuale gravitazione per la Marina Militare, dove avrà anche il compito di rappresentare l’Italia e il prestigio delle Forze Armate all’estero attraverso l’organizzazione di eventi culturali e di promozione in collaborazione con le rappresentanze diplomatiche nazionali nei Paesi ospitanti.

Dalla partenza da La Spezia, il prossimo 19 Aprile 2017, fino al rientro a Livorno, previsto il 23 Settembre, la nave percorrerà oltre 11.000 miglia toccando numerosi porti in Canada, USA, Portogallo e Spagna.

Le tappe dell’Amerigo Vespucci

  • 19 aprile – partenza da La Spezia
  • 28 aprile – 1 maggio – Sines (Portogallo)
  • 6 – 10 maggio – Funchal (Madeira-Portogallo)
  • 30 maggio – 5 giugno – Hamilton (Bermuda U.K.)
  • 11 – 14 giugno – Halifax (Canada)
  • 22 giugno – 2 luglio – Montreal (Canada)- Imbarco allievi 1^ cl. Accademia Navale
  • 4 – 8 luglio – Quebec City (Canada)
  • 18 – 22 luglio – Boston (USA)
  • 26 – 31 luglio – New York (USA)
  • 22 – 25 agosto – Ponte Delgada (Azzorre-Portogallo)
  • 3 – 7 settembre – Malaga (Spagna)
  • 15 – 18 settembre – Barcellona (Spagna)
  • 21 – 22 settembre – Portoferraio
  • 23 settembre – arrivo a Livorno

carta nautica campagna istruzione 2017 Amerigo Vespucci

Le soste all’estero vedranno coinvolto l’equipaggio e gli allievi ufficiali in eventi particolari come le celebrazioni del 150° anniversario della Confederazione Canadese, la partecipazione alla Tall Ship Race e saranno anche occasione d’incontro con le comunità di italiani all’estero.

La campagna d’istruzione 2017 di nave Vespucci riflette una visione internazionale, europea e globale, che tratteggia questo inizio di millennio come “secolo blu”. Quello della “crescita blu” è considerato un fattore chiave su cui puntare per uno sviluppo sostenibile del nostro Paese in un contesto dove la marittimità rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

L’Amerigo Vespucci (A-5312)

La nave fu progettata, al pari della “gemella” Cristoforo Colombo, da Francesco Rotundi, ingegnere e tenente colonnello del Genio Navale, nonché direttore dei cantieri navali di Castellammare di Stabia. Il varo avvenne il 22 Febbraio 1931 (85 anni fa) a Castellammare di Stabia e tutt’oggi è ancora in servizio per l’addestramento degli allievi ufficiali dell’Accademia di Livorno.

Il Vespucci ha effettuato l’ammodernamento delle capacità operative di bordo e soprattutto l’adeguamento delle sistemazioni logistiche agli standard moderni e nella sostituzione dell’apparato propulsivo e di generazione elettrica, dotando l’Unità anche di una nuova elica e nuovi sistemi di piattaforma, più efficienti e rigorosamente orientati alla tutela dell’ambiente.

Dalla sua entrata in servizio la Nave ha svolto ogni anno attività addestrativa (ad eccezione del 1940, a causa degli eventi bellici, e degli anni 1964, 1973 e 1997, per lavori straordinari), principalmente a favore degli allievi dell’Accademia Navale, ma anche degli allievi del Collegio Navale, ora Scuola Navale Militare “Francesco Morosini”.

Dal punto di vista tecnico-costruttivo l’Amerigo Vespucci è una Nave a Vela con motore; dal punto di vista dell’attrezzatura velica è “armata a Nave”, quindi con tre alberi verticali, trinchetto, maestra e mezzana, dotati di pennoni e vele quadre, più il bompresso a prora, a tutti gli effetti un quarto albero. L’Unità è inoltre fornita di vele di taglio: i fiocchi, a prora, fra il bompresso e il trinchetto, gli stralli, fra trinchetto e maestra e fra maestra e mezzana, e la randa, dotata di boma e picco, sulla mezzana. Tra le imprese leggendarie, quella dell`ammiraglio Agostino che risalì il Tamigi a vele spiegate fino a Londra, lasciando ammirati gli Inglesi.

L’equipaggio è composto da circa 270 militari tra uomini e donne. Nel periodo estivo, la nave imbarca gli allievi dell`Accademia Navale per la consueta Campagna di Istruzione, con circa 100 allievi ed un team di supporto di una trentina di militari, arrivando così a pieno regime con oltre 400 persone a bordo.

Fonte: UPICOM Marina Militare Italiana
Testo: Stefano Monteleone
Immagini: Michele Monteleone

A proposito dell'autore

Editore responsabile del portale Aviation Report. Appassionato di tutto ciò che vola soprattutto se militare, di elisoccorso e della Go Pro! Esperto di Web Design, Web & Social Media Marketing e di programmazione web.
Ho volato a bordo di aeromobili militari quali:
AB 212, EH-101, SH-90 (Marina Militare), AW-139 (Guardia Costiera), HH-139A, C-27J, KC-767A, KC-130J (Aeronautica Militare), CH-47C (Esercito AVES), ATR-42, HH-412C, AW-139 (Guardia di Finanza).

Post correlati

18 Risposte

  1. Paola

    Buongiorno sul calendario delle tappe c’è scritto che l’arrivo è previsto a La Spezia il 23.09 mentre due righe sopra c’è scritto a Livorno. Qual’è il porto giusto?
    E’ poi visitabile una volta in porto?
    Grazie

    Rispondi
    • Redazione di Aviation Report

      Buongiorno Paola,
      grazie della segnalazione, abbiamo corretto l’elenco delle tappe. L’arrivo è previsto a Livorno.
      Al momento però non abbiamo notizie sulla possibilità di visitare la nave. Appena la Marina Militare manderà news in merito verranno pubblicate su questa pagina. In altre occasioni la nave è stata aperta al pubblico, quindi confidiamo anche nell’apertura per festeggiare la fine di questa campagna d’istruzione.
      Cordiali saluti
      La redazione di Aviation Report

      Rispondi
  2. tomaso moroni

    buon giorno, volevo chiedere se era possibile visitare l’Amerigo vespucci il 23 settembre a livorno?

    Rispondi
  3. tomaso moroni

    Buongiorno, volevo capire se si poteva visitare la nave “Amerigo Vespucci”, e quando? ringrazio in anticipo

    Rispondi
    • Redazione di Aviation Report

      Buongiorno Tomaso, Nave Amerigo Vespucci sarà aperta alle visite a bordo, a Civitavecchia, da parte della popolazione nei seguenti giorni e orari:
      – Sabato 30 Settembre dalle 16.00 alle 18.30
      – Domenica 1 Ottobre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.30
      – Lunedì 2 Ottobre dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.30
      – Martedì 3 ottobre dalle 1600 alle 1830
      Cordiali saluti
      La redazione

      Rispondi
  4. Annachiara

    Salve siccome la nave e stata a castellammare di stabia ma data l affluenza non è stato possibile visitarla… quale sarà la prossima tappa.

    Rispondi
    • Redazione di Aviation Report

      Queste dovrebbero essere le prossime tappe.
      Chioggia 12 ott 13 ott ​
      ​Venezia 13 ott 20 ott ​
      Trieste 21 ott 23 ott ​
      Taranto 28 ott 30 ott ​
      La Maddalena 3 nov 4 nov ​
      La Spezia 6 nov
      La prima data è l’arrivo la seconda la partenza. Al momento però non abbiamo news sulle possibilità di visita in queste località.
      Saluti

      Rispondi
    • Redazione di Aviation Report

      Dal 12 al 13 ottobre la Nave Scuola Amerigo Vespucci, della Marina Militare, farà sosta nel porto di Chioggia. Durante la sosta a Chioggia, Nave Vespucci sarà ormeggiata alla banchina Rizzo e sarà aperta alle visite a bordo giovedì 12 ottobre dalle 14.00 alle 17.30.

      Rispondi
  5. Redazione di Aviation Report

    Durante la sosta a Venezia, Nave Vespucci sarà ormeggiata presso Riva San Biagio e sarà aperta alle visite a bordo nei seguenti giorni per fornire l’opportunità alla cittadinanza di poterne ammirare il suo splendore e toccarne in prima persona il fascino senza tempo:
    • Sabato 14 ottobre dalle 14.30 alle 16.30
    • Domenica 15 ottobre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30
    • Lunedì 16 ottobre dalle 14.30 alle 18.00
    • Giovedì 19 ottobre dalle 14.30 alle 18.30

    Rispondi
  6. Redazione di Aviation Report

    Durante la sosta a Trieste, Nave Vespucci sarà ormeggiata presso il molo Bersaglieri e sarà aperta alle visite a bordo nei seguenti giorni per fornire l’opportunità alla cittadinanza di poterne ammirare il suo splendore e toccarne in prima persona il fascino senza tempo:
    • Sabato 21 ottobre dalle 14.30 alle 18.30
    • Domenica 22 ottobre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30
    • Lunedì 23 ottobre dalle 14.30 alle 18.30

    Rispondi
  7. Redazione di Aviation Report

    Dal 28 al 29 ottobre la Nave Scuola Amerigo Vespucci, della Marina Militare, farà sosta presso la Stazione Navale Mar Grande di Taranto proseguendo la navigazione che in questo periodo la vede protagonista attorno all’Italia.
    Nave Amerigo Vespucci, sarà aperta alle visite a bordo da parte della popolazione nei seguenti orari:
    – sabato 28 ottobre dalle 14.30 alle 18.00
    – domenica 29 ottobre dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30

    Rispondi
  8. carlo79

    E stata una vergogna i cancelli della stazione navale mar grande erano chiusi già dalle 14.30 e tanta gente è rimasta fuori ad aspettare invano fino alle 16.30. Già alle ore 15.45 i militari di guardia invitavano la gente ad andare via perché la base navale aveva chiuso, con svariate scuse molto discutibili… Quando nn si è in grado di organizzare eventi dove il richiamo dei visitatori ha numeri esorbitanti meglio nn organizzare e nn sponsorizzare l’evento

    Rispondi
    • Redazione di Aviation Report

      Capiamo il disappunto, la nave però è una e sicuramente riesce ad accogliere solo poche persone alla volta e quindi la fila che si forma non riesce ad essere smaltita in tempi brevi o entro la fine dell’evento.
      La redazione

      Rispondi
  9. Redazione di Aviation Report

    Alla Maddalena, Nave Amerigo Vespucci, sarà aperta alle visite a bordo da parte della popolazione nei seguenti orari: venerdì 3 novembre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30
    Dato l’elevato afflusso di persone per la visita della nave, si consiglia di arrivare con un buon anticipo sugli orari.

    Rispondi
  10. roberta

    Scusate, gentilmente vorrei sapere il giorno 13/11 e nel mese di novembre/dicembre dove farà sosta.
    Grazie.

    Rispondi
    • Redazione di Aviation Report

      Buongiorno Roberta,
      nave Vespucci ha concluso la compagna d’istruzione ed è rientrata a La Spezia il 7 novembre scorso. Al momento non è prevista nessuna nuova uscita, perchè la nave sarà sottoposta a manutenzione.
      Un cordiale saluto, la redazione

      Rispondi
      • roberta

        Buongiorno,
        quindi non è veisitabile nemmeno a La Spezia?

      • Redazione di Aviation Report

        Al momento no non è possibile. Semmai avessimo notizie diverse in merito le pubblicheremo su questa pagina. Ma di norma quando l’unità entra in manutenzione può restare ferma anche qualche mese.
        Saluti

Rispondi