Con gli interventi di ieri 31 Maggio 2016, salgono a 113 le missioni portate a termine dall’inizio dell’anno dai reparti di volo dell’Aeronautica Militare per trasporti sanitari d’urgenza delle quali 34, circa il 30%, a favore della regione Sardegna. Dall’inizio del 2016 le ore di volo sono state 300.

Nel primo caso un C-130J Hercules della 46^ Brigata Aerea è decollato da Pisa verso Alghero per caricare un’ambulanza pediatrica con a bordo un bambino di 8 anni, in imminente pericolo di vita, e l’équipe medica per ripartire in direzione di Genova.
Nel secondo caso a poche ore un Falcon 50 del 31° Stormo di Ciampino è decollato sempre alla volta di Alghero per imbarcare un bambino di 2 anni per essere trasferito all’Ospedale “Gaslini” di Genova per essere curato a causa delle grave condizioni di salute.

Nel frattempo, un altro Falcon 50 del 31° Stormo è decollato sempre da Ciampino verso Reggio Calabria, dove la Prefettura ha richiesto il trasporto di un uomo di 50 anni in attesa di trapianto presso l’Ospedale di Bergamo.

Attività senza sosta, quindi, per i velivoli dell’Aeronautica Militare che nella giornata di ieri hanno effettuato tre trasporti sanitari d’urgenza dalla Sardegna e dalla Calabria verso gli ospedali di Genova e Bergamo.

Gli aerei e gli elicotteri del 31° Stormo di Ciampino, della 46^ Brigata Aerea di Pisa e del 15° Stormo di Cervia oltre ad assicurare il servizio di ricerca e soccorso, il trasporto aereo di Stato e di personale, equipaggiamenti e rifornimenti in scenari operativi in Italia e all’estero, sono utilizzati anche per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi e di organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone comunque in situazioni di rischio.

Per poter svolgere queste attività, il 31° Stormo assicura un livello di prontezza ventiquattro ore al giorno, 365 giorni l’anno. Inoltre gli aerei da trasporto della 46^ Brigata Aerea, i C-130J Hercules e i C-27J Spartan, sono gli unici assetti dell’Aeronautica Militare in grado di imbarcare a bordo mezzi come le ambulanze per il trasporto sanitario d’urgenza.

Come ripetuto più volte questo servizio svolto dagli uomini e le donne con le stellette dell’Aeronautica Militare è di fondamentale importanza per la salvaguardia della vita umana a favore della collettività e della nazione.

Testo: Stefano Monteleone
Immagini: UCOM Aeronautica Militare

Rispondi