Arrivato a Brindisi un velivolo spagnolo P2006T che ha dato il cambio della guardia, nell’ambito dell’operazione “Aeneas Patrol Flights” presso il Distaccamento Aeroportuale di Brindisi, all’equipaggio lituano della Guardia Nazionale di Frontiera (Valsts Robežsardze) che durante l’attività di pattugliamento svolta da Brindisi ha effettuat0 45 missioni e circa 90 ore di volo con un elicottero A-109.

Il velivolo spagnolo opererà da Brindisi per circa una mese a favore della Frontex. Fino a giovedì 31 Marzo il velivolo P2006T, aereo leggero per la sorveglianza marittima, sarà schierato sull’aeroporto di Brindisi, nell’ambito dell’operazione “Aeneas Patrol  Flights” condotta dall’Agenzia Europea “Frontex”,  di cui l’Italia è uno dei Paesi membri, che ha il compito di coordinare la cooperazione, l’addestramento e la fase operativa per la gestione delle frontiere esterne europee.

Il rischieramento dell’aeromobile  spagnolo, si inquadra nell’attività di pattugliamento marittimo che sarà coordinata dal personale della Guardia di Finanza, dipendente dal Gruppo Aeronavale Taranto e dalla Sezione Aerea Manovra di Grottaglie (TA), lungo i confini del basso Adriatico, al fine di limitare il numero dei cittadini di paesi terzi che entrano illegalmente nel territorio dell’UE, ridurre il numero di decessi e rafforzare la sicurezza interna in tutta l’UE contribuendo a prevenire la criminalità.
La presenza  a Brindisi dell’aeromobile spagnolo è inoltre un’opportunità per mantenere in addestramento il personale dell’Aeronautica Militare   – preposto a prestare  assistenza ai velivoli di passaggio,  –  che garantirà  giorno e notte il necessario servizio di supporto tecnico e logistico, assicurando l’assistenza a terra, il servizio meteorologico oltre alle attività di coordinamento  necessarie per consentire le operazioni di rifornimento di carburante.

Il Distaccamento brindisino che dipende dal Servizio dei Supporti del Comando Logistico dell’Aeronautica Militare, ha fornito dal 2011 ad oggi  il proprio supporto ai diversi assetti stranieri che si sono avvicendati nell’ambito delle attività previste da Frontex, ospitando rischieramenti di velivoli e personale provenienti, tra gli altri, da Germania,  Estonia, Finlandia, Islanda, Malta, Francia, Spagna, Polonia, Svezia e Lituania.

Photo credits: UCOM Aeronautica Militare Distaccamento di Brindisi

Rispondi