Sono oltre 900 milioni i passeggeri che nel 2015 hanno volato nei cieli della Unione Europea. Questo il dato rilasciato da rapporto annuale di Eurostat il 10 Ottobre 2016.

Questo dato è in crescita del 4,7% rispetto al dato del 2014. Nel 2015 il trasporto intra-Ue ha rappresentato il 45,2% del totale, il trasporto extra-Ue il 37,2% e il trasporto locale e nazionale ha rappresentato il 17,6% del mercato.

Nel 2015 un passeggero su quattro è stato registrato nel Regno Unito che ha totalizzato 232 milioni di passeggeri, seguita dalla Germania con 194 milioni di passeggeri, dalla Spagna con 175 milioni di passeggeri, dalla Francia con 141 milioni di passeggeri e dall’Italia con 128 milioni di passeggeri.

Le due nazioni con il maggior incremento di passeggeri rispetto al 2014 sono la Slovacchia con il 16.3% e la Romania con il 15,3%.

I 918.252 milioni di passeggeri che hanno solcato i cieli europei nel 2015 sono suddivisi in 161.307 sui voli nazionali, 415.031 sui voli europei, 341.914 sui voli extra-Ue. Per quanto riguarda l’Italia i 127.652 milioni di passeggeri sono suddivisi in 29.657 milioni sui voli nazionali, 73.968 milioni nei voli europei e 24.028 milioni in quelli extra-Ue.

London/Heathrow,  Paris/Charles de Gaulle e Frankfurt/Main: i top 3 aeroporti nella EU

Londra/Heathrow si conferma nel 2015 l’aeroporto con il maggior transito di passeggeri con 75 milioni di passeggeri, seguito da Parigi/Charles de Gaulle con 65,7 milioni, da Francoforte/Main con 60,9 milioni e da Amsterdam/Schiphol con 58,2 milioni di passeggeri.

Il primo aeroporto italiano è posizionato all’ottavo posto. Si tratta di Roma Fiumicino con 40,231 milioni di passeggeri e il 5,2% in più rispetto al 2o14. Milano Malpensa si posiziona solo al 22 posto con 18.445 milioni di passeggeri con una perdita dell’1,2% rispetto al 2014.

Fonte: Eurostat

Rispondi