Già da qualche anno la notizia della futura chiusura del 50° Stormo era nota tra gli addetti ai lavori. Oggi alle 10.30, con una sobria cerimonia non aperta al pubblico nella base di San Damiano a San Giorgio Piacentino, il 50esimo Stormo dell’Aeronautica militare è tornato, per la terza volta nella sua storia in posizione quadro. Sull’aeroporto militare, che rimarrà comunque aperto, sarà costituito il Comando Aeroporto di Piacenza.

Il 155° Gruppo Volo, alle dipendenze del 50° Stormo, più noto come Pantere Nere, verrà rischierato con i suoi preziosi velivoli Tornado IT-ECR, altamente specializzati nella Guerra Elettronica e nella Guerra Antiradar, sull’Aerobase di Ghedi sotto il comando del 6° Stormo e si aggiungerà ai tre gruppi di volo, uno dei quali però verrà a sua volta sciolto.

La base bresciana vedrà così concentrati tutti i Tornado rimasti in servizio sino alla loro sostituzione tra qualche anno con il nuovo caccia statunitense di quinta generazione F-35A Lightning II le cui consegne all’Aeronautica Militare sono appena iniziate.

Tornado ECR Aeronautica Militare

Tornado ECR Aeronautica Militare

prototipo AL-2 F-35 italiani

prototipo AL-2 F-35 Aeronautica Militare

La chiusura dello Stormo, ironia della sorte, viene decretata nell’anno in cui ricorrono due anniversari: gli 80 anni del 50° Stormo ed i 75 anni delle Pantere. Non vedremo più le grigie macchine SEAD popolare gli shelter della base piacentina. Dopo tanti anni, un po’ di commozione e rammarico nel raccontare l’evento odierno è d’obbligo.

Come tutti gli stormi della nostra Aeronautica Militare, anche il 50° Stormo vanta una storia eccezionale fatta di atti eroici e imprese memorabili. Per chi volesse leggerne la storia consigliamo di approfondire sul sito ufficiale dell’Aeronautica Militare cliccando qui.

Testo e immagini: Gianluca Conversi, Archivio Aviation Report

A proposito dell'autore

Nato a Parma, vive a Brescia. Grande appassionato di fotografia aeronautica e sportiva, annovera un passato da radiocronista sportivo per alcune radio private emiliane. Collabora come fotografo sportivo con l’associazione Oldmanagency. Si occupa di processi aziendali i e formazione presso una multinazionale leader nei settori del trasporto internazionale e logistica integrata.

Post correlati

Rispondi